NON FERMARTI AD OGGI...MA PENSA A DOMANI!!

26 febbraio 2012

Ci sono cose delle quali non si vorrebbe mai parlare, e problemi che non si vorrebbero mai affrontare... eppure pensarci oggi vuol dire non avere problemi domani e soprattutto non crearne ai propri eredi.

Può sembrare brutto a chiunque dover pianificare cosa sarà dei propri beni dopo la propria morte...

Ma quando si hanno legittimari (coniuge, figli e ascendenti) è sempre bene decidere con largo anticipo come attribuire i propri beni per evitare contestazioni successive tra gli eredi.

Ancor più importante è poi prendere queste decisioni per tempo quando, invece, non vi sono legittimari o parenti stretti e si vuole evitare che i propri beni vadano a parenti lontani e talora neanche conosciuti.

Meglio trasferire i propri beni quando si è ancora in vita, con il rischio di ritrovarsi senza proprietà e di dover chiedere aiuto ai propri figli in caso di bisogno?

Quando riservarsi il diritto di usufrutto sugli immobili che si donano ai  figli?

Che cosa comporta la riserva di usufrutto?

Quando è opportuno predisporre un contratto di mantenimento?

Quando può essere il caso di stipulare una donazione con onere?

Meglio non trasferire alcun bene in vita e disporre con un testamento che avrà effetto solo dopo la propria morte?

Meglio fare un testamento pubblico o un testamento olografo?

Meglio lasciare che i beni vadano attribuiti secondo quanto dispone la legge, evitando di prendere posizione e favorire un erede piuttosto di un altro?

Oppure meglio calcolare per tempo le quote di legittima di ciascun legittimario e disporre liberamente del resto?

Le domande che ci vengono poste quotidianamente sono davvero molte e le soluzioni possibili sono tante ma è sempre necessario adattare le soluzioni teoriche alle esigenze concrete ed alla volontà dei singoli clienti.

Ciò è possibile solo dopo un'attenta analisi della consistenza e della natura del patrimonio, della composizione familiare, del numero dei legittimari (destinatari delle quote di riserva), della quota disponibile e delle donazioni già  fatte in vita.

Il Ns. Studio Notarile, dopo una valutazione approfondita di tutta la documentazione necessaria, saprà consigliare la soluzione più adeguata alle esigenze del cliente e meno dispendiosa dal punto di vista tributario.

Per informazioni si prega di contattare il Ns. Studio Notarile (telefonicamente ai numeri 0462 760185 e 0462503159, op. tramite email: segreteria@studionotarilefranco.it) per fissare un app.to direttamente con uno dei Notai per valutare le soluzioni più idonee.

Archivio news

News Giuridiche

Al momento le notizie non sono disponibili.